27 dicembre 2022

Cosa fare in caso di acidità di stomaco

Ti sei mai chiesta cos’è l’acidità di stomaco? E, nel caso ti venisse, quali sono i rimedi migliori da adottare? Se non lo hai mai fatto sei nel posto giusto. Fermati un paio di minuti potresti evitare un disagio frequente con delle complicazioni niente affatto piacevoli.

La pirosi è il nome scientifico che i medici assegnano all’acidità di stomaco. Ma pirosi non ricorda qualcosa che ha che fare col fuoco? Esatto. È una parola che deriva dal greco (pyros = fuoco) e indica proprio che la pirosi è un fastidio anche detto bruciore di stomaco. Ma perché ad un certo punto lo stomaco brucia? Come possiamo fare a spegnere l’incendio?

L’acidità di stomaco è provocata da un eccesso di acido cloridrico. Sappiamo che la digestione è dovuta a sostanze presenti nello stomaco che aggrediscono il cibo e lo scompongono nei suoi nutrienti. Una sostanza che favorisce la digestione dei cibi è proprio l’acido cloridrico. Che - sembrerà strano - ma è proprio il nostro organismo a produrlo. Tuttavia, quando questo acido è prodotto in eccesso supera lo strato di muco che protegge la parete interna dello stomaco, provocando un'infiammazione e la successiva sensazione di bruciore.

Come rimediare all’acidità di stomaco

Intanto, senza esagerare a tavola. Infatti, una delle cause più comuni dell’acidità di stomaco è dovuta a pasti abbondanti e consumo di alcool. Ma anche il tabacco spesso contribuisce alla comparsa del problema. Inoltre, alcuni alimenti (se consumati in abbondanza) sembrerebbero favorire l’acidità di stomaco: ad esempio i cibi molto ricchi di acidi (pomodori, cipolle, fagioli, zuccheri raffinati, carne, uova, latte, formaggi).

In questi casi basta assumere dei preparati antiacidi (Gaviscon, Geffer, Riopan, Maalox, …) giusto per nominare i più comuni.

Ma non è solo l’alimentazione a causare acidità di stomaco. Talvolta questa è una concausa. Le altre riguardano stress, affaticamento, uso eccessivo di farmaci quali i Fans, … In questi casi meglio ridurre i ritmi e l’assunzione del farmaco.

Da ultimo se l’acidità dovesse persistere per giorni meglio contattare un medico. La causa del bruciore potrebbe infatti anche essere legata all’insorgenza di una infezione da helycobater, una gastrite oppure anche un reflusso esofageo.

Per ulteriori informazioni su cosa fare in caso di acidità di stomaco sentiti libera di navigare sul nostro sito, troverai articoli con tanti suggerimenti utili ad affrontare tutte le situazioni che il tuo fisico, o quello dei tuoi cari, richiede e un’ampia gamma di prodotti per l’acidità di stomaco.


Ultimi articoli

27 dicembre 2022

Cosa fare in caso di acidità di stomaco

_Ti sei mai chiesta cos’è l’acidità di stomaco? E, nel caso ti venisse, quali sono i rimedi migliori da adottare? Se non lo hai mai fatto sei nel posto giusto. Fermati un paio di minuti potresti...

20 dicembre 2022

Quali sono i rimedi per il mal di gola più efficaci

Hai già cercato su Internet “rimedi mal di gola”? Se sei affetta da questo fastidioso malanno di stagione probabilmente avrai già cercato su Internet frasi del tipo “rimedi mal di gola” o anche “farsi passare...

21 novembre 2022

Difese immunitarie: come funzionano e come rinforzarle

Il sistema immunitario è un complesso sistema di organi e cellule che hanno il compito di eliminare agenti esterni, come virus e batteri, che possono danneggiare il nostro organismo.

I componenti del sistema...